Si è conclusa la Conferenza Stampa davanti il Consiglio Regionale della Toscana a Firenze, verso la manifestazione di sabato 11 luglio a Stagno (Livorno).
Vogliamo che le alternative vengano realizzate con un piano sui rifiuti che non danneggi la salute e l’ambiente, raccolta porta a porta con tariffazione puntuale estesa in tutto il territorio.
Tutti uniti: Si alle alternative. No Inceneritori. No discariche

La politica di gestione degli scarti urbani e speciali in regione Toscana non accenna a cambiare.​

I vecchi impianti di incenerimento dei rifiuti solidi urbani ormai ridotti a 4 (erano 9 previsti all’inizio del 2000) continuano a bruciare risorse e a generare inquinamento e continuano a costituire una barriera alla diffusione​ delle #RaccolteDifferenziate .

Le raccolte differenziate​ in Toscana (e soprattutto nell’area fiorentina e del sud della Toscana) sono abbondantemente sotto la media nazionale del 58,2% registrata nel 2018.
Non si vedono cambiamenti concreti per passare dall’era dei rifiuti​ all’era delle risorse (differenziate) e della vera #EconomiaCircolare basata sui cicli biologici ed ecoenergetici.

Questa mattina ad essere contestato era l’ impianto Waste to Methanol​ nel quadro​ della ristrutturazione della raffineria ENI di Stagno (Li), truffaldinamente chiamato “bioraffineria”​ che Enrico Rossi e la Regione Toscana sponsorizzano quale impianto per produrre “carburanti” dai rifiuti, esportati dalla provincia di Firenze, una volta sottoposti ad un inedito processo di gassificazione/catalizzazione e cioè di “riciclo chimico” dissipativo di materiali ancora recuperabili e risorse naturali quali acqua e ben lungi dall’essere stato codificato​ in un concreto progetto, non essendo a tutt’ oggi una tecnologia provata.

Dai candidati presidenti alle prossime elezioni regionali toscane pretendiamo:
*​ una strategia efficace di riduzione dei rifiuti e di massimizzazione della quantità e qualità dei materiali avviati a riciclo;​
* una USCITA dalla strategia dell’incenerimento​ ​ e delle discariche (strategia​ integrata)con la previsione di chiusura degli impianti ancora attivi e l’ABBANDONO della programmazione di nuovi impianti come quello ipotizzato da ENI a Stagno e quello di Baciacavallo (Po).​

Associazioni aderenti alla conferenza stampa:

⭕ per Zero Waste Europe e Zero Waste Italy – Rossano Ercolini – Goldman Environmental Prize 2013
⭕ Collesalviamo l’ambiente
⭕ Comitato Rifiuti Zero di Cecina
⭕ Centro di Ricerca Rifiuti Zero Capannori – www.rifiutizerocapannori.it
⭕ Friday for Future Pisa
⭕ Friday for Future Livorno
⭕ La Piana contro le nocività-Presidio Noinc Noaero
⭕ Mamme No Inceneritore
⭕ Coordinamento provinciale Rifiuti Zero Livorno
⭕ Circolo Legambiente Livorno
⭕ TAT Montefoscoli
⭕ Medicina Democratica
⭕ Movimento La Libellula
⭕ Comitato Diciamo No all’inceneritore di Scarlino
⭕ Coordinamento Comitati per la Salute della Piana di Prato e Pistoia
⭕ Comitato No discarica di Firenzuola