La Sardegna è famosa nel mondo per le meravigliose spiagge e le acque cristalline che ne fanno una meta turistica da sogno. Ma l’isola ha molto di più di cui essere orgogliosa!

Nonostante la stagionalità del turismo, l’insularità e le difficoltà di accesso alle regioni montuose rappresentino altrettante sfide a livello di gestione dei rifiuti, la Sardegna si è dotata di una strategia all’avanguardia in Europa. L’isola presenta un tasso medio di riciclaggio del 56%, e in molti comuni la raccolta differenziata supera l’80%. Inoltre, la produzione totale di rifiuti è in calo costante da 5 anni (-60kg/per capita/anno tra il 2010 e il 2015).

Il successo della Sardegna si basa su due azioni chiave: lo sviluppo della separazione alla fonte dei rifiuti organici e l’introduzione di un sistema di incentivi per i privati e i professionisti del turismo.

Zero Waste Europe e Zero Waste France vi invitano dal 4 al 6 ottobre a esplorare le migliori pratiche sarde, per comprendere le ragioni del successo della strategia locale di gestione dei rifiuti e trarne ispirazione per altre regioni turistiche, in Europa e sulle sponde del Mediterraneo.

Vedi il programma

ISCRIVITI!