Caro Sindaco,
con la presente sono ad invitarLa all’incontro “Ato Costa, il fallimento della politica inceneritorista” che avrà luogo sabato 16 dicembre a Livorno, nel quale comitati ed associazioni dell’universo Rifiuti Zero avanzeranno proposte concrete per favorire nell’area dell’ATO Costa lo sviluppo delle buone pratiche e dell’economia circolare, che nonostante proclami condivisi continua a non vedere concreti finanziamenti per il suo sviluppo.
Al contrario, molte voci ufficiali continuano a pensare secondo il principio “businness as usual”, riproponendo la centralità dell’impiantistica, dello smaltimento e di logiche di privatizzazione e di concentrazione.
Recentemente 17 sindaci di importanti comuni dell’ATO Costa hanno rimarcato che rispetto del 2011, quando venne indicato il percorso di privatizzazione, molte cose sono cambiate – ovviamente noi già all’epoca eravamo contrari a logiche di concentrazione nelle mani di privati – segnalando un cambiamento radicale, a favore dell’approccio fondato sul coinvolgimento delle comunità locali, chiamate a fare la differenza e la differenziata. Molti comuni stanno dimostrando come sia relativamente facile raggiungere e superare il 75% di raccolta differenziata, rendendo marginale e secondario (anche in termini industriali) il ricorso agli impianti di smaltimento, come inceneritori e nuove discariche.Occorre a nostro avviso una MORATORIA del procedimento di gara, per consentire una riflessione condivisa ed aggiornata che sappia fare i conti con la consapevolezza di passare dall’era dei rifiuti a quella dei materiali, delle risorse e della circolarità dei processi economici. Senza dimenticare che a finanziare eventuali piani industriali SONO I CITTADINI, a cui bisogna RESTITUIRE LA PAROLA. L’incontro, ovviamente aperto e plurale, sarà un primo passo in tale direzione. In questo contesto, la Sua presenza è fondamentale in quanto
rappresentante della sua Comunità.

Ringraziando in anticipo, porgo distinti saluti.

Rossano Ercolini
Presidente Zero Waste Europe e Zero Waste Italy.